MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI: TECNOLOGIA EFFICACE

La tomosintesi, che richiede per la sua attuazione solo qualche minuto in più rispetto alla mammografia digitale, è particolarmente efficace nel caso dei seni densi, quelli giovanili, e proprio per la sua accuratezza, nei casi in cui si possono generare dubbi e interpretazioni diagnostiche.

Secondo quanto dichiarato dalla Fondazione Umberto Veronesi, “le moderne tecnologie utilizzano dosi di radiazioni bassissime, assolutamente non pericolose. La ghiandola mammaria inoltre è sensibile ai danni da radiazione solo nel momento dello sviluppo, quindi non nella donna adulta”.

L’età dai 30 ai 50anni è in effetti la più delicata dal punto di vista diagnostico, poiché coesistono tutte le patologie, benigne (fibroadenomi, cisti, displasia) ma anche neoplastiche. Presso i centri Medicenter Group ogni singola donna, in base ai vari fattori di rischio (come la familiarità) e agli esiti degli esami, viene indirizzata verso il corretto iter di prevenzione.